• irrigazione-fiori.jpg
  • SpraysCommercial.jpg
  • piscina-2.jpg
  • irrigatori_statici_abitazione_2.gif
  • Impacts.jpg


Stai pensando di installare un impianto d'irrigazione nel tuo giardino? Ti invitiamo a consultare questa semplice scheda che mira a chiarire quelli che sono gli aspetti basilari dell'irrigazione residenziale, facendo distinzione tra i diversi tipi di impianto e le varie componenti.

 

SCELTA DEL TIPO DI IMPIANTO

Come prima cosa è necessario decidere che tipo di impianto installare: un impianto d’irrigazione manuale (con apertura dei rubinetti a mano) oppure un impianto automatico, cioè con elettrovalvole e programmatore. L’impianto manuale rappresenta di sicuro la scelta più economica dal punto di vista dei costi, mentre quello automatico consente un risparmio considerevole di tempo una volta impostato, in quanto si attiva in maniera completamente autonoma.

Se viene scelto l'impianto automatico, per ogni zona sarà necessaria un’elettrovalvola che dovrà essere collegata a una centralina, collocata in posizione asciutta e riparata dalle intemperie. La centralina è disponibile sia elettrica che a batteria e gestirà automaticamente l'impianto. E' chiaro che l'impianto automatico presenta notevoli vantaggi, in primis la comodità di non doversi alzare presto la mattina per attivarlo o poter assentarsi senza dover contare su qualcuno per farlo funzionare. E’ consigliabile dotare l’impianto di un sensore pioggia per evitare che parta durante e subito dopo tali eventi atmosferici.

Se al contrario si sceglie l’impianto manuale dovranno essere fatte tante derivazioni quante sono le zone dell’impianto: per ogni derivazione sarà predisposta una saracinesca (invece delle classiche elettrovalvole), che dovrà essere aperta e chiusa manualmente ogni qualvolta vorremo utilizzare l’impianto.

irrigatori statici abitazione
Immagine di proprietà di Del Taglia Spa

 

COSA E’ NECESSARIO PER PROGETTARE UN IMPIANTO

Per poter progettare un impianto d’irrigazione in modo ottimale sono necessarie due cose fondamentali:

- La planimetria delle zone da irrigare compresa di misure, dettagliando la presenza di eventuali ostacoli (cespugli, alberi, arbusti, elementi in muratura, gazebo, camminamenti)

- La portata e la pressione della pompa che sarà utilizzata per l’impianto

 
GLI IRRIGATORI

A seconda della dimensione dell’area verde bisognerà distinguere diverse zone d’irrigazione e diversi tipologie di irrigatori, che si dividono in due principali gruppi, gli irrigatori STATICI e quelli DINAMICI. Entrambe le tipogie possono essere utilizzate sia per impianti automatici che per impianti manuali.

Gli irrigatori statici sono ideali per l’irrigazione di piccole aree a prato sia in impianti residenziali che pubblici. Sono disponibili con varie altezze di sollevamento e possono essere utilizzati con tutte le testine statiche presenti per poter così variare il raggio di gittata e la portata. Consentono una facile regolazione dell’arco da 0° a 360° nonostante il getto dell’acqua sia fisso, e riescono a coprire un’area di 4 metri di raggio.

statico statico2
Immagini di proprietà di Del Taglia Spa


Gli irrigatori dinamici sono sempre ideali per aree di prato ma hanno una maggiore gittata rispetto ai normali irrigatori statici; riescono infatti a coprire un’area dai 7 ai 9 metri di raggio. In più il loro corpo centrale compie una rotazione da 40° a 360°. 

irrigatore-dinamico
Immagine di proprietà di Del Taglia Spa

Il numero di irrigatori sarà determinato sia dalla struttura e dall'ampiezza del terreno, ma anche dalla portata d'acqua garantita dalla pompa; l'impianto sarà infatti diviso in più settori, ciascuno formato da tanti irrigatori quanti sono alimentabili con la portata garantita dall’allacciamento.

Contattaci per richiedere maggiori informazioni, allo 0578/21028 o vieni a trovarci: siamo a Città della Pieve, zona industriale Po' Bandino.

N.B. Questa breve "guida" si rivolge a coloro che vogliono conoscere gli aspetti fondamentali degli impianti d'irrigazione residenziale, e non ambisce a sostituire quelle che sono le indicazioni degli installatori professionisti del settore. 

Nella seconda parte parliamo di elettrovalvole, centraline e progettazione....continua a leggere!

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Ti preghiamo di cliccare il pulsante a fianco per accettarne l'utilizzo.